Pressione arteriosa nei cani: perché monitorarla?

Salute del cane

Quando andiamo dal medico, l’operatore sanitario ci misura automaticamente la pressione sanguigna. Questo monitoraggio √® essenziale. Lo stesso vale per i cani!

Il monitoraggio della pressione sanguigna dei nostri canini √® necessario per garantire la loro salute. Infatti, sia che si tratti di ipotensione che di ipertensione, √® imperativo offrire una gestione il prima possibile. Cosa fare in caso di pressione bassa o alta? Ecco tutto quello che c’√® da sapere sui disturbi della pressione sanguigna nei cani.

Capire l’ipertensione arteriosa nei cani?

Diagnosi dell’ipertensione nei cani

L’ipertensione arteriosa nei cani pu√≤ avere gravi conseguenze. Per questo motivo il monitoraggio √® necessario per tutta la vita del cane. Un controllo regolare √® indispensabile non appena il cane raggiunge l’et√† di 7 o 8 anni. Come per la nostra pressione sanguigna, la pressione sanguigna di un cane √® composta da due misure:

  • la pressione arteriosa sistolica, che deve essere compresa tra 130 e 165 mmHg,
  • pressione arteriosa diastolica, che dovrebbe essere compresa tra 80 e 120 mmHg.

Nei cani, l’ipertensione √® accertata quando supera i 160 mmHg a lungo termine. Una singola misurazione non consente di diagnosticare l’ipertensione. Per formulare una diagnosi sono necessarie diverse visite dal veterinario.

I diversi tipi di ipertensione nei cani

Esistono due tipi di ipertensione nel cane. La prima √® l’ipertensione idiopatica e la seconda √® l’ipertensione secondaria. Le loro caratteristiche sono le seguenti.

  • Ipertensione idiopatica √® anche chiamata ipertensione primaria o essenziale. Non √® causata da altre malattie. Esistono fattori di rischio per questi disturbi della pressione arteriosa, come uno stile di vita scorretto. Tra questi, l’obesit√†, la cattiva alimentazione, la mancanza di attivit√† fisica…
  • Ipertensione secondaria √® correlata ad altre malattie. Pu√≤ essere dovuto a ipertiroidismo o ipotiroidismo, oppure a un tumore.

Naturalmente, lo stress può avere un impatto sulla pressione sanguigna del cane. Se il cane è troppo agitato, i valori possono essere anormalmente alti. Il veterinario si prenderà quindi il tempo di rassicurare prima di misurare nuovamente la pressione sanguigna.

Le conseguenze dell’ipertensione nei cani

Individuare l’ipertensione arteriosa nei cani √® molto importante. Le conseguenze per la salute sono estremamente gravi. Di seguito √® riportato un elenco non esaustivo degli effetti sull’organismo del cane:

  • emorragie, sangue nelle feci e nelle urine,
  • distacco della retina, edema retinico, cecit√†,
  • insufficienza renale,
  • soffio al cuore, aritmia, insufficienza cardiaca,
  • epilessia,
  • disturbi dell’equilibrio,
  • Ictus (incidente vascolare cerebrale).

√ą possibile rilevare l’ipertensione arteriosa. Ci sono alcuni segnali che dovrebbero mettervi in guardia. Questi includono tosse, difficolt√† respiratorie, respiro corto e debolezza generalizzata. Va notato che qualsiasi sanguinamento anomalo deve essere controllato da un veterinario. Pi√Ļ raramente, l’ipertensione pu√≤ portare a perdita di appetito, sete intensa, convulsioni o coma. Questo accade quando i disturbi della pressione arteriosa non vengono individuati precocemente.

Tutto sull’ipotensione nei cani

Cos√¨ come un cane pu√≤ soffrire di pressione alta, pu√≤ anche avere la pressione bassa. Questo fenomeno si chiama ipotensione. L’ipotensione √® definita come una pressione sanguigna inferiore a 100 mmHg. Questa condizione pu√≤ essere causata da :

  • una patologia cardiaca,
  • emorragia,
  • disidratazione,
  • intossicazione,
  • una malattia infettiva.

In caso di pressione bassa, il cervello e i reni non funzionano pi√Ļ in modo ottimale. Non √® raro che il cane soffra di vertigini, debolezza e talvolta svenimenti.

Come misurare la pressione sanguigna nei cani?

La misurazione della pressione sanguigna del cane viene effettuata in una clinica veterinaria. Questa procedura medica è rapida e indolore. Il principio è semplice: bisogna mettere un piccolo bracciale sulla zampa del cane e attendere che venga effettuata la misurazione. La pressione sanguigna del cane deve essere misurata a ogni visita. Dopo 8 anni, è necessario assicurarsi che la pressione sanguigna sia monitorata.

Quali sono i trattamenti disponibili per alleviare i problemi di pressione sanguigna?

Se il cane soffre di disturbi della pressione sanguigna, come ipotensione o ipertensione, il veterinario imposterà un trattamento e un monitoraggio adeguati. Va notato che la procedura è la stessa per cani e gatti.

  • Se il cane soffre di ipertensione idiopatica, il rischio di rottura dei vasi sanguigni √® elevato. Il cane deve avere uno stile di vita sano e assumere farmaci per ridurre il flusso sanguigno.
  • Se il gatto soffre di pressione bassa, sar√† necessario modificare la sua dieta e sottoporlo a un trattamento. Quest’ultimo si basa sul fludrocortisone per aumentare il flusso sanguigno.

Una volta iniziato il trattamento, il veterinario deve seguire il paziente. In questo modo, il trattamento può essere adattato se necessario o modificato.

Prendersi cura della salute del cane

Per prevenire il rischio di pressione alta o bassa, è indispensabile prendersi cura del proprio cane. Se il cane è in buona salute, il rischio di problemi di pressione sanguigna è ridotto.

Le cure veterinarie sono essenziali. Grazie a lui, il vostro animale è aggiornato con le vaccinazioni, viene identificato, sterilizzato e sverminato regolarmente. Si raccomanda di trattare i parassiti ogni 3 mesi. Se il cane non sta bene, una visita dal veterinario ci consentirà di offrire un trattamento adeguato in tempi rapidi e di favorire la guarigione.

Per garantire una vita sana al vostro cane, dovete assicurarvi che la sua dieta sia sana. Assicuratevi che il vostro cane sia nutrito con crocchette e pat√© di qualit√†. Assicuratevi anche che il cane possa bere acqua quando vuole. La ciotola dell’acqua deve essere accessibile. Il cane dovrebbe fare abbastanza attivit√† fisica regolare. Quando lo portate fuori a fare i bisogni, prolungate la passeggiata in modo che possa fare esercizio.

Infine, il cane deve essere libero da stress. Per farlo, potete affidarvi ai feromoni, al gioco e alle coccole!

Rate article