1. Di cosa ha paura il cane? Ecco alcuni atteggiamenti da evitare
  2. Occhiali da sole per cani: prevenire la cheratite superficiale cronica
  3. Micosi o tigna nei cincillà: cosa è e quali sono i suoi sintomi
  4. Gli effetti dell’erba gatta sui nostri piccoli amici felini
  5. Alimentazione delle tartarughe d’acqua dolce: cosa devi sapere
  6. Occhi rossi nel cane: quali sono le cause e i sintomi
  7. Accarezzare il gatto: sai farlo nel modo giusto?
  8. Malattie del furetto: quali sono le più comuni?
  9. Giochi per furetti domestici: quali bisogna acquistare?
  10. Parco del Pizzorne: passeggiata con fido in primavera
  11. Spazzola per cani e gatti: hai davvero quella giusta per loro?
  12. Cimurro nel cane: cos’è e come riconoscerla
  13. Polpastrelli secchi nei nostri amici a 4 zampe: come idratarli
  14. Sulla neve con fido: Alpi Orobiche e il Rifugio Capanna 2000
  15. Accessori per cincillà: eccone alcuni che non devono mai mancare
  16. Cincillà come animale domestico: ecco alcune informazioni utili
  17. Noduli cutanei nel cane: c’è da preoccuparsi?
  18. Piante per acquari d’acqua dolce: ecco quali scegliere
  19. Furetto domestico: sfatiamo qualche mito su questo animale
  20. Rogna canina: come riconoscerla e prevenzione
  21. Giochi per gatti: ecco alcuni da acquistare per placare i loro istinti
  22. Tenia nel gatto: cosa devi sapere di questo parassita
  23. Filaria nel cane: trattamento e prevenzione contro questa malattia
  24. Scarpe per cani: la diatriba tra i favorevoli e i non
  25. Gengivostomatite nei gatti: quali sono le cause e i sintomi
  26. Sindrome da autodeplumazione nei pappagalli: di cosa si tratta
  27. Spiaggia per cani: Il Santos, passare le vacanze al mare in Puglia
  28. Caldo per cani e gatti: come proteggerli e rinfrescarli in estate
  29. Malattia di Lyme: cos’è e come fare a riconoscerla
  30. Val di Fassa: itinerari per una vacanza da sogno con Fido
  31. Svezzamento cuccioli: cos’è e perchè devono stare con la mamma
  32. Escursione con Fido al Parco Nazionale del Gran Paradiso
  33. Tartarughiere e accessori per il tuo amico d’acqua dolce
  34. Unghie dei cani: la guida essenziale per mantenerle sane e forti
  35. Crocchette per cani pressate a freddo: perchè sono le migliori
  36. Migliore acquario Juwel per neofiti: guida alla scelta 
  37. Acquario d’acqua dolce: cosa devi sapere
  38. Sapevi che lo stress nel gatto è una malattia mentale comune?
  39. Gabbie per pappagalli, le migliori soluzioni da interno ed esterno
  40. I disturbi cutanei nel gatto sono molto comuni: ecco cosa sapere
  41. Quali sono le specie di pappagallo da poter tenere in casa
  42. Shampoo per cani: i migliori per il tuo amico a 4 zampe
  43. Vacanza con fido: dove godersi il mare a Rimini con il tuo cane
  44. E’ in arrivo un gatto in casa? Ecco cosa devi sapere
  45. Forasacchi in arrivo: l’incubo per chi possiede un amico a 4 zampe
  46. Pettorina per animali: come scegliere quella giusta
  47. Tartaruga d’acqua dolce: come prendersene cura
  48. Antiparassitari per cani e gatti: spot-on VS collare
  49. Le migliori lettiere per gatto: guida all’acquisto
  50. I migliori dispenser di acqua per il tuo gatto e cane
  51. Campanelli d’allarme per capire se il tuo cane non sta bene
  52. Alimentazione del coniglio domestico: quello che forse non sapevi
  53. Quando e come pulire le orecchie del cane: ecco alcuni consigli

I gatti sono animali meravigliosi e a volte incompresi, ma se stai pensando di adottarne uno allora congratulazioni, è un gesto molto bello. Tuttavia, ci sono alcuni accorgimenti che dovresti considerare per prepararti all’arrivo di un gatto in casa; questi consigli aiuteranno te e il tuo nuovo amico a 4 zampe a integrarvi e vivere felici entrambi, rispettandovi e amandovi reciprocamente. Che sia un cucciolo oppure un gatto adulto, ecco che cosa devi sapere per prepararti al meglio!

Assicurati che abbia i suoi spazi e oggetti

Il primo punto da affrontare riguarda i suoi spazi, che devono essere rispettati. In che senso? Assicurati che il tuo nuovo compagno di vita abbia tutto ciò che gli occorre per vivere serenamente in casa e uno spazio dove potersi rilassare indisturbato. Alcuni oggetti ti sembreranno banali, ma sono indispensabili per lui che si troverà in un ambiente nuovo e tutto da scoprire.

gatto in casa

In particolare, crea un’area dove il gatto possa sentirsi sicuro e tranquillo, mettendo a disposizione una zona per la lettiera e una per il cibo e l’acqua. Se adotti un gatto cucciolo, ricorda che la socializzazione e l’educazione sono fondamentali fin dalle prime settimane di vita e la disposizione dei suoi effetti personali lo aiuterà a capire quali sono i suoi spazi.

Oltre alla sua cuccia, è buona norma che il gatto abbia a disposizione un tiragraffi dove potersi sfogare! In commercio, si trovano delle splendide combinazioni di cuccia e tiragraffi che fanno anche da arredamento nella stanza e renderà il tutto più accogliente per entrambi. In questo articolo abbiamo parlato dei migliori dispenser di acqua per il gatto, che potresti consultare e optare per il tuo nuovo amico a 4 zampe.

Un cassetto o mobile dedicato al tuo micio

Quando arriva un gatto in casa, adulto o cucciolo che sia, bisogna sempre essere attrezzati di tutto ciò che occorre (e diciamolo, che non occorre) per il tuo micio. Dunque, tutto ciò che riguarda la pulizia e toelettatura, dove riporre il suo cibo e la sua lettiera pulita, eventuali giochi e tutto ciò che gli appartiene.

E' in arrivo un gatto in casa? Ecco cosa devi sapere

Optare di acquistare un mobiletto o un organizer con i cassetti potrebbe essere una soluzione efficace per riporre tutto ciò che non serve in quel momento, dove conservare il libretto veterinario e antiparassitari, gli articoli per la pulizia e altro ancora. In questo modo, avrai la casa sempre ordinata e saprai dove sono le sue cose all’occorrenza. Inoltre, molti mobiletti sono belli esteticamente e potresti abbinarli all’arredamento della stanza.

L’arrivo del gatto in casa: dagli tempo e sii paziente

Un aspetto molto importante quando sta arrivando un gatto in casa è quello di dare sia a te che al tuo gatto, il tempo di ambientarsi al nuovo ambiente e alle persone che vi abitano. Questo vale soprattutto per chi ha dei bambini in casa, che se ancora troppo piccoli non capiscono l’importanza di questo fattore per il gatto. Potrebbe essere un’ottima occasione per te di educare i tuoi bambini al rispetto degli animali, così che tutti possiate vivere felici e sereni con il vostro amico a 4 zampe.

All’inizio il gatto potrebbe essere spaesato e spaventato, frenetico nel cercare un posto in cui rifugiarsi. E’ normale, soprattutto se ci sono molte persone in casa. Un primo passo è quello di evitare di corrergli dietro, in quanto lo frustrerebbe ancora di più e compromettere il legame che si potrebbe creare. Evitare anche di urlare, in quanto potrebbe sentirsi minacciato. Piuttosto, lasciarlo tranquillo e dargli il tempo di ambientarsi; sarà lui a fare il primo passo soprattutto se un gatto adulto non abituato a stare tra le persone.

E' in arrivo un gatto in casa? Ecco cosa devi sapere

Lasciargli un biscotto o un bocconcino di cibo aiuterà a fargli capire che di voi si può fidare, ma senza mettergli fretta. I gatti per natura tendono ad essere un po’ diffidenti con gli estranei e con i cambiamenti nell’ambiente circostante. Tuttavia, la diffidenza dipende molto anche dal carattere del singolo gatto e dalla sua esperienza di vita precedente. Dunque, la pazienza è un fattore indispensabile anche perchè, nonostante la loro diffidenza i gatti sono in grado di dimostrare un grande affetto nei confronti dei loro amici umani, proprio come il cane!

Questo articolo è stato scritto solo a titolo informativo e non vuole sostituire in alcun modo il parere del veterinario. Per ogni dubbio o comportamento anomalo, chiamare il proprio veterinario di fiducia o la clinica veterinaria a voi più vicina.