Dolore cronico nel cane: come individuarlo?

Salute del cane

Nei cani, i sintomi del dolore possono essere tanto variabili quanto sottili. √ą quindi importante prestare attenzione a comportamenti e abitudini del vostro piccolo amico, in modo da poter rilevare rapidamente eventuali cambiamenti che potrebbero indicare una disagioSoprattutto se il disagio si deposita nel durata.

Che cos’√® il dolore cronico?

Il dolore √® un meccanismo di difesa essenziale per la sopravvivenza della specie. Si tratta di un messaggio nervoso Un messaggio nervoso che compare in seguito a una lesione (ferita, irritazione, infiammazione) e viene trasmesso direttamente al cervello. A reazione motoria Si instaura quindi, per evitare o sfuggire al dolore, quando l’organismo secerne endomorfine per cercare di placarlo.

Si distinguono quindi due tipi di dolore: dolore acuto e dolore cronico. La prima compare all’improvviso e comprende generalmente un’origine traumatica o infettiva. Di solito √® di durata limitata e si attenua rapidamente con l’assunzione di analgesici se la causa viene identificata correttamente.

Il dolore cronico, invece, si sviluppa in un pi√Ļ insidioso, e soprattutto silenzioso. Pu√≤ durare mesi o anni. Spesso √® collegato a un processo evolutivo√ą pi√Ļ difficile da individuare e risponde meno bene ai farmaci.

Come riconoscere il dolore nei cani?

Il cane √® un animale sensibileNel caso del dolore cronico, le manifestazioni possono variare anche in base a un gran numero di fattori: il dolore non √® un fenomeno fisico, ma √® un fenomeno mentale. Nel caso del dolore cronico, le manifestazioni possono variare anche in base a un gran numero di fattori: et√†, sesso, tolleranza e temperamento dell’animale. I sintomi del dolore cronico sono anche particolarmente diffuso. Anche se spesso √® difficile identificare direttamente il motivo del disagio del cane, ci sono chiari segnali che lo indicano. Il dolore cronico si riflette infatti in cambiamenti comportamentali:

  • Mancanza di appetito
  • Perdita di peso
  • Disturbi del sonnoAlcuni cani macellati dormono molto, mentre altri sono spesso svegliati dal dolore.
  • Calma insolitatesta piegata in avanti, sguardo triste, coda abbassata
  • Mancanza di spiritoMancanza di interesse per il gioco e l’ambiente circostante
  • Isolamento volontario dell’animaleUna semplice carezza pu√≤ talvolta provocare un’intensificazione del dolore gi√† presente, per cui il cane cercher√† di proteggersi da essa
  • Aggressivit√† puntualealcuni animali possono avere reazioni molto brutali, non insistete se vedete che il vostro cane rifiuta il contatto

Anche alcuni movimenti o posizioni possono essere significativi:

  • Una zoppia pi√Ļ o meno lieve, un’alterazione dell’andatura
  • A rigidit√†difficolt√† a sdraiarsi, alzarsi o muoversi
  • A postura anomala a seconda della localizzazione del dolore: cambiamento del portamento della testa (il “collo retratto”), addome rovesciato, schiena scavata, ecc.

In realtà, ogni animale reagisce in modo diverso al dolore che si protrae nel tempo. Alcuni rifiutano il contatto, mentre altri segnano il loro ostilità di fronte a voi o ai loro simili.

I cani possono anche perdere la loro abituale allegria e apparire come se fossero depresso √ą possibile osservare il contrario: non festeggiano pi√Ļ al vostro ritorno, non scodinzolano pi√Ļ o non vogliono pi√Ļ uscire dalla cesta. un comportamento molto agitato. Un cane che si alza e si abbassa in continuazione, che gira per casa come se non riuscisse a trovare un posto o una posizione per fare i suoi bisogni, √® probabilmente affetto da una disturbo cronico. A andatura rallentata o contorta √® anche un sintomo suggestivo.

Le diverse cause del dolore cronico

Il dolore cronico nei cani pu√≤ avere molte cause. Pu√≤ essere la conseguenza di un processo maligno, come un tumore o un cancro in fase avanzata. A volte √® segno di un malattia degenerativaQuesto √® il caso delle malattie che si sviluppano pi√Ļ o meno lentamente, come i problemi articolari associati all’et√†. Questo √® il caso diosteoartriteSi tratta di una malattia estremamente comune nei cani, soprattutto in alcune razze predisposte: golden retriever, labrador, pastori tedeschi, collie e husky siberiani sono tra queste. Infine, il dolore cronico pu√≤ seguire un dolore acuto: in questo caso si tratta di una dolore post-traumaticoad esempio dopo una frattura o un’infiammazione.

Cosa fare in caso di dolore cronico nei cani?

Il dolore cronico non dovrebbe mai essere trascurato. Se notate un cambiamento nelle abitudini o nell’atteggiamento del vostro cane, se il suo comportamento √® davvero cambiato da qualche tempo, √® essenziale agire. Nella maggior parte dei casi, quando il proprietario reagisce ai segnali, il dolore √® gi√† ben radicato. Questo perch√© i cani hanno un maggiore resistenza al doloreCi√≤ non significa che l’animale debba soffrire. Questo non significa, per√≤, che l’animale debba soffrire: √® una segnale di avvertimento √® comunque dannoso e deve essere trattato, qualunque sia il motivo.

Consultazione con il veterinario √® essenziale in questo caso. Qualsiasi trattamento del dolore inizia con la trovare la causa √ą necessario informare lo specialista di eventuali cambiamenti fisici o comportamentali osservati nel cane. Questo interrogatorio dettagliato, integrato da un esame clinico accuratoCi√≤ consente al veterinario di identificare la condizione e di proporre una diagnosi. Il trattamento dipende dalla natura e dall’intensit√† del dolore e dall’et√† dell’animale. Pu√≤ essere un atto tecnico iniezione, infusione, infiltrazione; o una prescrizione antibiotici, compresse infiammatorie da assumere a casa. Da ulteriori testPossono essere richiesti ulteriori esami, come radiografie o analisi del sangue, i cui risultati sono solitamente utili per determinare il dolore cronico. Alcuni cani possono richiedere sedativi o antidepressivi.

Come alleviare il dolore cronico nei cani?

Il dolore cronico richiede un solido follow-up veterinario. Una volta identificata la causa, sar√† importante portare l’animale in ambulatorio regolarmente per un controllo e in caso di aggravamento. √ą inoltre possibile, sempre dietro consiglio del proprio medico specialista, rivolgersi a osteopatia, fisioterapia (trattamento della piscina adattato, ultrasuoni), elettroterapia o agopuntura canina che hanno dato buoni risultati nel trattamento del dolore.

Vi consigliamo inoltre di adottare alcune misure per dare sollievo al vostro animale domestico nel suo ambiente quotidiano: posizionamento delle ciotole in altezza per i cani con il collo rigido o con la schiena alta. biancheria da letto in un luogo facilmente accessibile; l’acquisto di rampe o di cuscini specialiecc.

Infine, nel caso del dolore cronico, √® fondamentale garantire che comfort e benessere del vostro animale domestico se volete tenerlo il pi√Ļ a lungo possibile. Si parte dalle basi: fornire al proprio animale domestico un alimentazione e igiene corrette Dedicare tempo al proprio animale domestico: come gli esseri umani, √® molto probabile che gli animali domestici sviluppino un forte senso di autostima. Prendetevi anche del tempo per il vostro animale domestico: come gli esseri umani, anche gli animali sono molto propensi a sviluppare stress e l’ansia di fronte al dolore. Dovrebbero quindi essere per accompagnarli, e dare loro il vostro sostegno e il vostro affetto.

Rate article