Dermatite atopica nel cane: sintomi, trattamento e prevenzione

Salute del cane

Il cane si gratta, mastica o si lecca la pelle? Si tratta di fenomeni naturali, che in genere vengono effettuati per porre rimedio a un disagio. Tuttavia, se diventano troppo frequenti, possono essere dovute alla cosiddetta dermatite atopica: scopri qui tutto quello che c’√® da sapere su questa patologia.

Che cos’√® la dermatite atopica?

Il dermatite atopica √® una malattia malattia infiammatoria della pelle, che porta a prurito (prurito), oltre a eruzione cutanea nei cani. Simile all’eczema umano, non √® di per s√© grave, ma pu√≤ influire sulla qualit√† della vita dell’animale. Si tratta inoltre di un disturbo molto comune: circa il 10% dei cani in Italia ne soffre.

Cause della dermatite

La causa principale della dermatite atopica canina √® genetico. Alcune razze di cani ne sono particolarmente soggette: √® il caso del bulldog Italianoo inglese, del golden retriever, del labrador, del boxer, dello yorkshire o dell’american staffordshire terrier… Molto ricercate negli ultimi anni, queste linee di razza presentano un aumento dell’immunodeficienza in alcuni individui, a causa di incroci genetici troppo ravvicinati. Una forte possibilit√† di trasmissione Esiste anche una trasmissione da un genitore con dermatite ai cuccioli, creando vere e proprie famiglie di cani atopici.

Questo patologia La formazione della barriera protettiva sulla superficie della pelle del cane √® indebolita. Questa barriera diventa quindi permeabilealtamente sensibile. Non √® pi√Ļ in grado di garantire pienamente il suo ruolo di difesa contro allergeniGli allergeni possono trovarsi nell’ambiente o negli alimenti, quando la pelle sana normalmente ne impedisce la penetrazione. √ą quindi l’intero bilancio del sistema immunitario che √® minacciata e provoca questa reazione anomala e infiammatoria.

Infine, è un malattia cronicache persiste per tutta la vita del cane. Tuttavia, si evolve nel tempo e funziona in caso di riacutizzazioni, con periodi di crisi e periodi di calmaQuesto è dovuto in parte ai trattamenti e alle consulenze che sono state messe in atto.

Sintomi della dermatite nei cani

La malattia compare nelle prime fasi della vita dell’animale, di solito tra i sei mesi e i tre anni di et√†. √ą caratterizzata principalmente da prurito e dalla presenza dieritema (eruzione cutanea). Questi sintomi si verificano quando ci si trova di fronte a uno o pi√Ļ allergeni. Questi possono essere molto vari: acari, polvere, punture di pulci, piume, muffe, pollini di alberi o piante, alcuni alimenti (manzo, pollo, latticini, uova, soia, ecc.), ecc. La pelle del cane sviluppa quindi reazioni importanti in loro presenza, il che aumenta la necessit√† di grattarsi. Altri fenomeni secondari sono la perdita di capelli, la formazione di croste, la secchezza e l’ispessimento della pelle. In alcuni casi si possono osservare anche papule, trasudazioni o gonfiori della pelle. Il cane con dermatite pu√≤ anche avere morso per cercare di alleviare il prurito, oppure leccare compulsivamente.

L’eruzione cutanea compare pi√Ļ spesso sulla pancia, gambe, viso (labbra e palpebre), e le orecchieQuesto provoca infezioni ricorrenti all’orecchio.

Il veterinario pone la diagnosi di dermatite atopica in base ai sintomi, alla localizzazione della lesione, all’et√† del cane e alla risposta ai trattamenti effettuati.

Trattamenti per la dermatite atopica

A causa della sua natura genetica, la malattia purtroppo non pu√≤ essere curata. Da soluzioni Tuttavia, esistono soluzioni per ridurre la frequenza e la gravit√† dei sintomi, oltre che per migliorare il comfort del cane alleggerendo il pi√Ļ possibile il cane. In pratica, il trattamento della dermatite si propone di limitare le fonti di infiammazione della pelle e di trattare eventuali superinfezioni batteriche e fungine per ridurre il prurito.

Innanzitutto, per quanto riguarda l’igiene, √® consigliabile lavare l’accompagnatore con un shampoo specifico con propriet√† lenitive o antisettiche a seconda dello stato di infezione della pelle. Questa fase pu√≤ essere eseguita settimanalmente o due volte alla settimana. Si pu√≤ quindi spruzzare un trattamento reidratante sulle aree interessate per aiutare a ricostruire la barriera cutanea danneggiata. Considerate anche l’utilizzo di un detergente per le orecchie non irritante.

Il veterinario può quindi prescrivere corticosteroidi per un risultato rapido: questi farmaci devono comunque essere assunti per un breve periodo di tempo. Prendendo antibiotici o antimicotici In alcuni casi è necessario anche un trattamento antipruriginoso nella fase di crisi. Questi trattamenti possono avere effetti collaterali o controindicazioni e devono essere discussi con un professionista.

Inoltre, √® importante garantire l’amministrazione di Trattamento antiparassitario Trattate regolarmente il vostro animale per le pulci, ad esempio, e controllate spesso il suo corpo per individuare eventuali visitatori indesiderati.

Infine, in caso di dermatite grave, una desensibilizzazione o immunoterapia Si dovrebbe prendere in considerazione la possibilit√† di ripristinare la tolleranza all’allergene. Se l’allergene √® di origine ambientale, √® necessario effettuare prima una valutazione allergologica Il cane viene sottoposto a un test allergologico (test cutanei ed esami del sangue). L’allergene identificato viene quindi iniettato nel cane in piccole dosi, in modo che l’organismo si abitui ad esso. L’efficacia di questo trattamento si misura a lungo termine (non prima di sei-dodici mesi di trattamento) e spesso si traduce in un netto miglioramento dei sintomi.

La dermatite correlata a un allergene alimentare viene trattata con una dieta specifica che il cane deve seguire per tutta la vita. Questo alimenti ipoallergenici In molti casi, questo è sufficiente a calmare gli attacchi di dermatite.

Come prevenire la dermatite?

Sebbene i trattamenti modificanti la malattia possano contribuire a ridurre il numero di attacchi e persino a farli praticamente scomparire, √® importante evitare il contatto non necessario con gli allergeni. √ą quindi consigliabile pulire regolarmente pulire regolarmente le aree di riposo (cesto, coperta) e trattarle con insetticidi e acaricidi. Se il vostro animale domestico soffre di pollini, tenetelo in casa quando le previsioni del tempo indicano un alto numero di pollini e ricordatevi di sciacquare il suo pelo dopo una passeggiata.

Alcuni integratori alimentariAnche gli aminoacidi grassi, lo zinco, la vitamina E, ecc. combinati con una dieta sana, possono migliorare la qualit√† della pelle del cane e contribuire a rafforzare il suo sistema immunitario e a limitare le infiammazioni. Non esitate a chiedere informazioni su probioticiSono preziosi alleati di una buona digestione, e quindi di un migliore assorbimento dei nutrienti per un’immunit√† rafforzata.

Sarà inoltre possibile combinare le cure veterinarie di cui sopra con alcune medicine alternative per gli animali: omeopatia, aromaterapia e agopuntura hanno dimostrato di essere efficaci in alcuni casi. Tuttavia, chiedete sempre il parere di un professionista, soprattutto prima di usare gli oli essenziali sul vostro cane. Non applicare mai il prodotto puro sul pelo del cane: è possibile mescolarne alcune gocce con olio vegetale.

Considerate anche un frequenti spazzolature morbide Si raccomanda di spazzolare frequentemente l’animale e di tagliare il pelo se √® troppo lungo, per facilitare l’aerazione della pelle e l’azione dei prodotti di cura.

Alcuni studi hanno anche evidenziato il ruolo di stress nell’insorgenza degli attacchi di dermatite atopica. Sar√† pertanto importante limitare le fonti diansia per il vostro animale domestico. Evitare di rimproverare l’animale perch√© si gratta, perch√© questo pu√≤ portare a un circolo vizioso. √ą possibile prendere in considerazione il trattamento sulla base di feromoni calmanti (collare, diffusore), integratori alimentari specifici, o un terapia comportamentale se la situazione lo richiede.

Gestione precoce, trattamento accurato, un solido follow-up veterinario e l’attuazione di questi ulteriori consigli permettono di ottenere un ottimo controllo della malattia e di dare sollievo al vostro piccolo compagno ogni giorno.

Rate article