1. Alimentazione delle tartarughe d’acqua dolce: cosa devi sapere
  2. Occhi rossi nel cane: quali sono le cause e i sintomi
  3. Accarezzare il gatto: sai farlo nel modo giusto?
  4. Malattie del furetto: quali sono le più comuni?
  5. Giochi per furetti domestici: quali bisogna acquistare?
  6. Parco del Pizzorne: passeggiata con fido in primavera
  7. Spazzola per cani e gatti: hai davvero quella giusta per loro?
  8. Cimurro nel cane: cos’è e come riconoscerla
  9. Polpastrelli secchi nei nostri amici a 4 zampe: come idratarli
  10. Sulla neve con fido: Alpi Orobiche e il Rifugio Capanna 2000
  11. Accessori per cincillà: eccone alcuni che non devono mai mancare
  12. Cincillà come animale domestico: ecco alcune informazioni utili
  13. Noduli cutanei nel cane: c’è da preoccuparsi?
  14. Piante per acquari d’acqua dolce: ecco quali scegliere
  15. Furetto domestico: sfatiamo qualche mito su questo animale
  16. Rogna canina: come riconoscerla e prevenzione
  17. Giochi per gatti: ecco alcuni da acquistare per placare i loro istinti
  18. Tenia nel gatto: cosa devi sapere di questo parassita
  19. Filaria nel cane: trattamento e prevenzione contro questa malattia
  20. Scarpe per cani: la diatriba tra i favorevoli e i non
  21. Gengivostomatite nei gatti: quali sono le cause e i sintomi
  22. Sindrome da autodeplumazione nei pappagalli: di cosa si tratta
  23. Spiaggia per cani: Il Santos, passare le vacanze al mare in Puglia
  24. Caldo per cani e gatti: come proteggerli e rinfrescarli in estate
  25. Malattia di Lyme: cos’è e come fare a riconoscerla
  26. Val di Fassa: itinerari per una vacanza da sogno con Fido
  27. Svezzamento cuccioli: cos’è e perchè devono stare con la mamma
  28. Escursione con Fido al Parco Nazionale del Gran Paradiso
  29. Tartarughiere e accessori per il tuo amico d’acqua dolce
  30. Unghie dei cani: la guida essenziale per mantenerle sane e forti
  31. Crocchette per cani pressate a freddo: perchè sono le migliori
  32. Migliore acquario Juwel per neofiti: guida alla scelta 
  33. Acquario d’acqua dolce: cosa devi sapere
  34. Sapevi che lo stress nel gatto è una malattia mentale comune?
  35. Gabbie per pappagalli, le migliori soluzioni da interno ed esterno
  36. I disturbi cutanei nel gatto sono molto comuni: ecco cosa sapere
  37. Quali sono le specie di pappagallo da poter tenere in casa
  38. Shampoo per cani: i migliori per il tuo amico a 4 zampe
  39. Vacanza con fido: dove godersi il mare a Rimini con il tuo cane
  40. E’ in arrivo un gatto in casa? Ecco cosa devi sapere
  41. Forasacchi in arrivo: l’incubo per chi possiede un amico a 4 zampe
  42. Pettorina per animali: come scegliere quella giusta
  43. Tartaruga d’acqua dolce: come prendersene cura
  44. Antiparassitari per cani e gatti: spot-on VS collare
  45. Le migliori lettiere per gatto: guida all’acquisto
  46. I migliori dispenser di acqua per il tuo gatto e cane
  47. Campanelli d’allarme per capire se il tuo cane non sta bene
  48. Alimentazione del coniglio domestico: quello che forse non sapevi
  49. Quando e come pulire le orecchie del cane: ecco alcuni consigli

In questo articolo abbiamo parlato dei cincillà, dei simpatici animali da compagnia che richiedono cure e attenzioni diverse rispetto a un cane o gatto. Per chi ha già un esemplare o ha intenzione di comprarne uno, deve sapere che la gabbia e alcuni accessori per cincillà sono fondamentali e non devono mai mancare. Vediamone alcuni!

Gabbia di grande dimensioni

Uno degli aspetti fondamentali è la scelta della gabbia per il vostro esemplare, che dovrà essere idonea affinchè possa crescere in salute e senza sentirsi in trappola (per quanto possibile). I cincillà sono animali molto attivi e curiosi, che amano le altezze e quindi arrampicarsi, stare sempre in movimento e curiosare.

La gabbia dovrà infatti essere grande e soprattutto sviluppata in altezza, con più ripiani. Le dimensioni standard sono circa 1 metro in altezza, 90cm in larghezza e 60 in profondità; queste sono le misure medie riferite a un solo esemplare, ma è ovvio che più grande è la nuova casa e meglio è.

Tuttavia, i cincillà sono animali socievoli e adottare un compagno è sicuramente la scelta migliore per il suo benessere. In questo caso, la gabbia deve essere più grande e adeguata a ospitare 2 esemplari (almeno 2*2*1,5 mt). La soluzione migliore sarebbe dedicargli un intero spazio o una stanzetta, sistemata ad hoc per loro.

Quali accessori per cincillà non devono mai mancare?

Una volta stabilita la misura della gabbia, passiamo ai giochi adatti ai cincillà. In primis, la classica ruota che deve essere di almeno 40 cm e senza spazi vuoti; nei negozi specializzati e ben forniti, troverete delle ruote apposite per loro.

Accessori per cincillà: eccone alcuni che non devono mai mancare

Oltre alla ruota, non deve mancare una casetta dove possono rifugiarsi per riposare o quando sono spaventati. La migliore sarebbe quella in legno che ricorda un pò il loro ambiente naturale, ma sono disponibili anche altre varianti. Inoltre, oltre al beverino si raccomanda di lasciare anche una ciotola di acqua. Attenzione, è importante usare solo ciotole di vetro o di alluminio.

Un altro accessorio per cincillà che non deve assolutamente mancare, è un contenitore con una polvere apposta per loro. Questi animali infatti, amano fare il “bagno di polvere o sabbia” che gli consente di mantenere la loro pelliccia pulita; la cute e il mantello del cincillà hanno infatti un’esigenza particolare, ovvero quella di assorbire l’eccesso di umidità e sebo naturalmente prodotto dalla pelle.

Grazie a questa abitudine, si libera di grasso e umidità ripristinando uno stato di cute e pelliccia ottimale.
In particolare, dunque, il bagno di sabbia è l’equivalente di un vero e proprio lavaggio che l’animale però non effettua con l’acqua ma con una speciale polvere sottile come borotalco, specificatamente usata per questo scopo.